Home  Cerca   Mailing List   Preferiti   Segnalazione Errori   Segnala ad un Amico   Contatti 
 
Selezione Area

 

 CSB
 Corsi di Studio
 Area Riservata


 
CSB
 CSB
 Chi siamo
 Presidente

 News

 CSB BLOGS

 Eventi
 Calendari
 Conferenze
 Lezioni
 Seminari
 Seminari ECM
 Seminari per Aziende
 Presentazioni

 Gallery
 Foto
 Video

 Catalogo

 Downloads
 Articoli
 Estratti Dispense

 Press
 Referenze
 Stampa
 Testimonianze Corsisti

 Links
 Collaborazioni
 Altri siti
   

Seminari : L'Amore che libera

Per riscoprire la vera capacità di amare e realizzare il senso della vita, della morte e dell’immortalità

Ozzano dell'Emilia (BO), Domenica 10 Giugno 2012 9.30-18.30
Biblioteca di Ozzano dell'Emilia (BO)
- Aula Grandi Biblioteca “8 marzo 1908”, P.zza Allende 18
Relatore: Marco Ferrini, Fondatore e Presidente del Centro Studi Bhaktivedanta

“Quando si arriva a capire il perché e il senso di quel che ci accade, le difficoltà o i problemi che incontriamo sono già in gran parte risolti, perché sono compresi nella loro utilità e funzione evolutiva. Se invece non se ne capisce il senso, non ci sono aiuti umanitari o statali che valgano; nemmeno dall'aiuto divino possiamo trarre conforto e beneficio se non siamo calati nel giusto stato di predisposizione. Senza questa corretta predisposizione non riusciamo a capire il senso di quel che sta succedendo, quindi non sappiamo star di fronte agli eventi e la sofferenza ci falcidia, ci travolge.


Dedichiamo dunque questa giornata a capire il senso di quel che accade. Quando infine riusciamo a coglierlo, qualsiasi aiuto, anche quelli disattesi o insperati, anche quelli che prima si sarebbero lasciati passare senza neanche averli visti, diventano importanti e fruibili.
Oggi i terremotati sono loro, domani saremo noi. Oggi i traditi sono loro, domani saremo noi. Oggi i vecchi sono loro, domani saremo noi.
E' urgente comprendere il perché della morte, della malattia, della sofferenza. A dire il vero la vita non ha altro scopo. Lo scopo è realizzarci e realizzare le nostre aspirazioni ideali, quelle intrinseche al nostro sé.
Se ci vuol coraggio a vivere, molto di più ce ne vuole ad affidarsi. Affidarsi a chi, a cosa? Al progetto universale. Crediamo che sia meglio, che sia più eroico, più intelligente e più virtuoso, riuscire a fare i conti solo su noi stessi, ma noi siamo meno di un granello di polvere nell'universo. Ci muoviamo tra energie titaniche. La nostra vita è influenzata da forze che noi da soli non possiamo gestire e alle quali non riusciamo a resistere. L'affidarsi al progetto universale è indispensabile. Affidarsi non vuol dire diventare passivi. Significa imparare ad agire in armonia con quell'ordine universale, fare tutto il nostro meglio e al tempo stesso avere fiducia in quella suprema armonia, in quel supremo ordine, in Dio".

Per informazioni:

Dott.ssa Beatrice Ungarelli:
tel  051 798921; cell 339 3014706
b.ungarelli@c-s-b.org

Segreteria CSB:
tel  0587 733730; cell 320 3264838
secretary@c-s-b.org


 



   
 
 
Links Correlati
· Inoltre Seminari
· News by Staff


Articolo più letto relativo a Seminari:
I Sentieri dell'Amore

 
Opzioni
 Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

   
Argomenti Correlati

Seminari
   

     
 
Riservatezza dei dati © COPYRIGHT Centro Studi Bhaktivedanta 2017 CF 90021780508